ambiente Svizzera

Tutela dell’ambiente: i punti forti della Svizzera

Laghi, montagne e aria pura sono associati alla qualità di vita made in Switzerland. Al di là dell’immagine da cartolina, questo paesaggio naturale fa parte dell’identità della Svizzera e ha forgiato il suo spirito. Per preservare questi punti forti in campo ambientale, il Consiglio federale e il popolo si sono adoperati, negli ultimi anni, affinché venissero messe a punto misure concrete sulla base degli obiettivi prioritari della politica ambientale svizzera.

Proteggere le risorse naturali

La crescita demografica, l’aumento dei consumi e lo sviluppo economico sono i tre fattori che influiscono maggiormente sull’ambiente. Per preservare nel tempo le risorse naturali, la Svizzera invita i propri cittadini ad adottare uno stile di consumo responsabile e con la sua politica ambientale mette in primo piano le tecnologie ottimizzate. Si tratta per esempio di agevolare il ricorso a fonti di energia rinnovabili a livello di sfruttamento delle risorse e di produzione. Mentre la politica riguardante lo smaltimento dei rifiuti e le materie prime deve essere elaborata nel quadro dell’economia verde al fine di chiudere il ciclo dei materiali, incentivare l’uso di materie prime secondarie (riciclate) e ridurre la domanda di materie prime e la produzione di rifiuti.

pannelli solari svizzero

Concentrare l’urbanizzazione

L’urbanizzazione è in continua espansione e implica un rischio di lottizzazione selvaggia del territorio; gli insediamenti abitativi sono dispersi, la densità di costruzione al m2 è bassa. La legge sulla pianificazione del territorio, sostenuta dal popolo nel marzo del 2013, persegue due obiettivi prioritari: utilizzare meglio le superfici disponibili e contrastare l’eccessiva estensione delle zone edificabili. Un modo efficace per limitare l’espansione della città e l’impatto degli insediamenti sul paesaggio.

swiss urbanisation
Utilizzare meglio le superfici disponibili contenendo l’espansione ulteriore delle città a scapito del paesaggio.
© OFEV/Christian Koch/Julius Heinemann 

Contribuire alla lotta contro i cambiamenti climatici

L’aumento della temperatura è un problema mondiale. In Svizzera sono state prese varie misure per contenerlo al di sotto dei 2°C. L’accento viene messo sulla riduzione delle emissioni di gas a effetto serra, una delle sue principali cause. Oltre ad adottare un piano d’azione nel 2014, la tassa sul CO2 è stata rivista verso l’alto. Questa tassa interessa soprattutto il settore edilizio e dei trasporti, due tra i maggiori responsabili delle emissioni di CO2.

climate warning
Ridurre le emissioni di gas a effetto serra, in particolare nel settore dei trasporti. 
© OFEV/Theodor Stalder

Preservare la qualità dell’acqua: una responsabilità del nostro Paese

Spesso considerata il «serbatoio idrico d’Europa», la Svizzera possiede molti laghi e corsi d’acqua, come il Reno o il Rodano, che nascono sul suo territorio. Costruiti negli anni 1960-1970, gli impianti di depurazione delle acque di scarico (IDA) garantiscono un’ottima qualità dell’acqua. Per eliminare i microinquinanti dovuti all’uso di prodotti fitosanitari in agricoltura, la Confederazione ha deciso di aggiungere un’ulteriore fase di depurazione al trattamento delle acque di scarico in un centinaio di questi impianti. Lo stato ecologico insoddisfacente delle acque svizzere dovrebbe inoltre migliorare progressivamente da qui al 2030 grazie alla rivitalizzazione dei corsi d’acqua e al risanamento delle centrali idroelettriche esistenti.

swiss water
La Svizzera, «serbatoio idrico d’Europa», cerca di migliorare costantemente la qualità delle sue acque.        
© OFEV/ Markus Bolliger 

Preservare la biodiversità: un impegno a lungo termine.

La Svizzera presenta una grande biodiversità a causa delle notevoli variazioni di altitudine, clima e suolo; sono più di 50’000 le specie che vivono sul territorio del Paese. Da qualche anno la riduzione delle aree con caratteristiche naturali ha cominciato a mettere in pericolo l’equilibrio fauna-flora. Più del 30% delle specie catalogate sono attualmente minacciate. Nel 2012 il Consiglio federale ha fissato dieci obiettivi che costituiscono la Strategia Biodiversità Svizzera, da cui deriva la definizione di zone protette, punta di diamante del Piano d’azione biodiversità.  

swiss fox
La biodiversità è grande in Svizzera, ma ha bisogno di essere protetta perché il 30% delle specie catalogate sono minacciate.   
© OFEV/ Franca Pedrazzeti

Si respira bene, si respirerà meglio

La qualità dell’aria è buona e migliora costantemente. Da 25 anni le emissioni di polveri fini sono diminuite di oltre il 50% nelle zone urbane. Per consolidare questi buoni risultati, la Svizzera sostiene lo sviluppo e l’utilizzo di tecnologie meno inquinanti in particolare nell’industria automobilistica, uno dei settori maggiormente responsabili dell’inquinamento, a cui la Confederazione impone il rispetto di norme severe in materia di emissioni di CO2 mediante il montaggio di filtri antiparticolato e di catalizzatori.

swiss air quality
La qualità dell’aria è buona e il Consiglio federale sostiene lo sviluppo di tecnologie meno inquinati.
© OFEV/Markus Bolliger 

Il suolo: una ricchezza per l’equilibrio ambientale

Il suolo è un elemento essenziale nei cicli ambientali, in particolare permette di assorbire le abbondanti precipitazioni e di assicurare il rinnovo della falda freatica. La forte urbanizzazione e il rimboschimento naturale riducono tuttavia anno dopo anno la superficie dei terreni fertili. Questo fatto ha spinto il Consiglio federale a reagire e a sostenere gli utilizzatori proponendo loro strumenti atti a limitare i danni e formando specialisti in grado di offrire consulenza ai responsabili di grandi progetti di sviluppo. 

swiss soils
L’utilizzo del suolo è oggetto di particolare attenzione per limitare i danni a lungo termine.   
© OFEV/Emanuel Ammon 

Il paesaggio: un elemento essenziale dell’immagine della Svizzera

Valorizzare il paesaggio significa migliorare la qualità di vita, preservare la biodiversità e sviluppare il turismo verde! Elaborando il Progetto territoriale Svizzera, la Confederazione ha collocato il paesaggio tra gli elementi chiave di ogni progetto di sviluppo. Si tratta innanzitutto di identificare le zone in cui gli aspetti paesaggistici hanno la priorità su qualsiasi tipo di progetto: energetico, industriale o di trasporto. L’ambizione è semplice, rispettare e proteggere il paesaggio, oggi più di ieri!

 

Swiss highway
Valorizzare il paesaggio significa far coincidere progetti di sviluppo e protezione dell’ambiente.    
© OFEV/Emanuel Ammon